Redazione/ Aprile 8, 2020/ Storie di vita/ 0 comments

In questo video parliamo della definizione del termine “femminicidio”, proviamo a ricostruire le ragioni culturali della diffusione di tale fenomeno nel mondo occidentale rievocando alcuni miti di cui si è nutrito lo stereotipo della donna “uterina” e con i quali si è fondata la ragione della necessità di un controllo maschile su di lei. Mi rendo conto che il video possa risultare pesante e drammatico nonostante alcune semplificazioni praticate nel tentativo di tradurre un argomento così articolato e perciò mi scuso per non essere riuscito a renderlo più accattivante e facilmente digeribile. Confesso che è stato molto difficile tradurre quanto volessi dire in un video ma spero comunque di ricevere da voi ulteriori spunti e suggestioni per un confronto ancora più puntuale, critico e costruttivo. Spero inoltre che tale lavoro di sensibilizzazione non sia vano e raggiunga chiunque a prescindere dal sesso. In modo tale da riconoscere in tempo queste situazioni e sostenere con forza le denunce attribuendo loro il giusto credito ed escogitando anche le più opportune ed efficaci forme di prevenzione e di intervento.La lettura dello psicoterapeuta Domenico Barrillà: http://www.messinatoday.it/blog/rigua…. La citazione della scrittrice Michela Murgia è consultabile qui: https://www.bresciaoggi.it/home/cultu… foto, le dichiarazioni e le notizie sull’omicidio:https://www.repubblica.it/cronaca/202… definizione di “femminicidio”: https://www.infodata.ilsole24ore.com/… saggio della psicoterapeuta Pisana Collodi con una puntualissima analisi critica del contesto socio-culturale entro il quale si inscrivono questi fenomeni:https://www.academia.edu/33427187/Pis…#lorena#iosonolorena#femminicidio#messina#medicina#lorenaquaranta#nonunadimeno#antropologia#psicologia#criminologia Musiche: Gerudo Valley – Mikel Lofi Remix Grenn – Light Grenn – Our First Date

Fonte: https://www.youtube.com/watch?v=zJRnnOZBKoE&feature=share&app=desktop

Share this Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*